Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

SNAI

Aree interne
Le Aree Interne rappresentano una delle "Sfide territoriali" per la Programmazione 2014-2020 e si caratterizzano per la peculiarità delle risorse naturali, paesaggistiche, culturali e di saperi tradizionali, spesso inutilizzati.

Sono identificate per la distanza dai centri di offerta dei servizi essenziali, fattore che riduce il benessere della popolazione locale e limita le scelte e le opportunità dei cittadini su sanità, istruzione, mobilità e digital divide.

La Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) prevede di incrementare l’offerta di servizi pubblici, per garantire i diritti di cittadinanza, precondizioni per lo sviluppo e per far crescere la domanda di lavoro, l’occupazione e l’utilizzo del capitale territoriale latente attraverso progetti di sviluppo locale.

Il principale obiettivo della SNAI è il contrasto del fenomeno dello spopolamento, ossia l’inversione del trend demografico, sia in termini di numero di residenti, sia in termini di composizione per età e natalità.

La prima area pilota selezionata è stata l’Alta Marmilla, ha poi seguito lo stesso percorso della SNAI anche il territorio del "Gennargentu-Mandolisai".

Entrambe le aree hanno approvato la propria strategia d’area, sono pervenute alla sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro con Stato e Regione Sardegna e procedono lungo la fase attuativa attraverso la sottoscrizione delle rispettive convenzioni attuative.

Anche nel quadro del nuovo Accordo di Partenariato 2021-2027 la Strategia Nazionale per le Aree interne rappresenta uno degli ambiti elettivi per valorizzare l’azione combinata dei fondi europei a sostegno dei territori fragili, nonché il raccordo tra la programmazione europea e le politiche nazionali e regionali.

DGR 6/13 del 10.02.2015: Individuazione e selezione aree interne della Sardegna
La Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI)

Consiglio dei Consigli comunali, 2 luglio 2015 Alta Marmilla - Ecosistema Innovativo
L'Alta Marmilla, attraverso la sua Strategia d'Area, ha deciso di sfidare un trend demografico considerato "di non ritorno", scommettendo e investendo prioritariamente sul futuro dei suoi ragazzi, rendendo attraente l'offerta formativa, strettamente connessa alle nuove opportunità di lavoro.
Gennargentu MandrolisaiGennargentu Mandrolisai - Una vita di qualità nel cuore della Sardegna
La Strategia del Gennargentu Mandrolisai è volta ad arrestare ed invertire il trend demografico dell’area implementando l’offerta dei servizi e valorizzando quelli esistenti, migliorando e garantendo a chi vive nell’area i fondamentali diritti di cittadinanza, rinnovando la domanda di lavoro del territorio, l’offerta scolastica e il sistema dei trasporti, garantendo l’innesto di nuovi processi culturali e produttivi capaci di consolidare la competitività territoriale e la permanenza nell’area.
Aree prototipo SNAI e finanziamenti per la prevenzione degli incendi boschivi
Il Comitato Tecnico Aree Interne ha approvato il finanziamento per la realizzazione del presidio rurale dei Vigili del Fuoco presso il comune di Villagrande Strisaili e di interventi finalizzati alla prevenzione degli incendi boschivi nelle Aree Interne “Alta Marmilla” e “Gennargentu Mandrolisai”.
Le nuove Aree SNAI della Regione Sardegna per il ciclo di programmazione 2021-27
Oltre alla riconferma due aree prototipo “Alta Marmilla” e “Gennargentu Mandrolisai” nella medesima configurazione amministrativa approvata nel corso del precedente ciclo di programmazione, il dossier di candidatura presentato dal Centro Regionale di Programmazione della Regione Sardegna e approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri individua nell’Unione dei Comuni “Barbagia”, unitamente ai comuni di Fonni e di Orani, e nell’Unione dei Comuni “Valle del Cedrino” le due nuove Aree SNAI per il ciclo 2021-2027.
© 2022 Regione Autonoma della Sardegna