Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Come funziona

La Programmazione Territoriale prevede un nuovo approccio nell'attuazione delle politiche regionali di sviluppo locale, caratterizzato dalla precisa individuazione delle aree oggetto di intervento, dall'integrazione degli strumenti e delle fonti di finanziamento, dalla effettiva partecipazione di tutti gli attori alle scelte strategiche per lo sviluppo del territorio, dalla certezza dei tempi di realizzazione e dal monitoraggio dei risultati.

La pagina offre una panoramica delle principali fasi del percorso della Programmazione Territoriale, spiegando per punti, chi sono i soggetti coinvolti e cosa avviene in ciascuna fase, dalla presentazione della manifestazione di interesse e dell’idea progettuale, alla costruzione del progetto approvato con Accordo di Programma, sino alla sua fase di Attuazione, con la realizzazione degli interventi.

Come partecipare alla Programmazione Territoriale1. Come partecipare al percorso della Programmazione Territoriale
Le Unioni di Comuni o le Comunità Montane partecipano al percorso della Programmazione Territoriale presentando una manifestazione di interesse. Nella pagina è disponibile la modulistica di partecipazione. La data di scadenza è il 31 dicembre 2018.
Ammissibilità e coerenza strategica2. Ammissibilità e coerenza strategica
Le proposte progettuali presentate con la manifestazione di interesse sono chiamate a superare due step di ammissibilità: del soggetto che propone l’idea progettuale e di coerenza strategica rispetto al Programma Regionale di Sviluppo 2014-2019.
La fase negoziale 3. La fase negoziale di co-progettazione
Le proposte progettuali che superano positivamente la fase di di ammissibilità e coerenza strategica, passano alla fase negoziale di co-progettazione, realizzata con il coordinamento del Centro Regionale di Programmazione.
Condivisione4. Condivisione del progetto di Sviluppo Territoriale
Il Tavolo Istituzionale, allargato alla partecipazione del partenariato economico-sociale, è un incontro pubblico, convocato sul territorio dall'Assessore regionale della Programmazione, organizzato con il supporto della Segreteria Tecnica del Partenariato per condividere il Progetto di Sviluppo Territoriale.
Approvazione del Progetto Territoriale5. Approvazione del Progetto di Sviluppo Territoriale
Il Progetto di Sviluppo Territoriale viene presentato alla Cabina di Regia della Programmazione Unitaria, che convalida la coerenza strategica e l’assetto territoriale proposto. La Giunta Regionale approva il Progetto e lo schema di Accordo di Programma, per la successiva sottoscrizione, in forma digitale.
L'attuazione 6. L'Attuazione
La realizzazione del progetto di sviluppo territoriale è in capo all'Unione di Comuni individuato quale "Soggetto Attuatore" in accordo con le amministrazioni che partecipano al progetto. L'Unione di Comuni è dunque responsabile di tutti i provvedimenti amministrativi e opera come Centrale Unica di Committenza.
Il gruppo di lavoro della Programmazione TerritorialeIl Gruppo Tecnico Regionale di supporto
Il Gruppo Tecnico Regionale di supporto è costituito dai referenti degli assessorati e delle agenzie all’interno del sistema regione ed opera, sotto il coordinamento del Centro Regionale di Programmazione a supporto dei territori nella costruzione dei Progetti di Sviluppo, che nella fase di attuazione degli interventi Territoriale.
© 2020 Regione Autonoma della Sardegna