Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

PC Italia-Francia "Marittimo" 2014-2020

Il Programma Interreg Italia-Francia "Marittimo" 2014-2020 è un programma di cooperazione territoriale cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) nell’ambito della politica regionale UE 2014-2020.

L’obiettivo principale del Programma è di contribuire a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i territori di due Stati membri, l'Italia e la Francia, al fine di trasformare l’area del Mediterraneo centro-settentrionale in una zona competitiva, sostenibile e inclusiva.

Il Programma interessa, in particolare, i seguenti territori, per una popolazione totale di circa 6,5 milioni di cittadini:

PC IFM 2014-2020 area cooperazione

Per l'attuale fase di programmazione 2014-2020, la dotazione finanziaria a disposizione è pari a 199.649.898,00 euro, di cui 169.702.411,00 euro di contributo FESR, che rappresenta l'85% del budget totale mentre il restante 15% è coperto dal cofinanziamento nazionale.


Assi prioritari
Per raggiungere l'obiettivo principale del Programma sono stati identificati 4 assi prioritari che identificano gli ambiti di azione delle iniziative di cooperazione.

L'asse 1 e l'asse 4 si focalizzano sulle tematiche della competitività e dell’inclusività economica, orientando gli interventi verso obiettivi di crescita e di sviluppo delle imprese delle filiere transfrontaliere (asse 1), oltre che di creazione di nuove opportunità di lavoro sostenibile e di qualità (asse 4).

L'asse 2 e l'asse 3 si concentrano, invece, sull’aspetto della sostenibilità: l'asse 2 è, in particolare, finalizzato alla protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e alla gestione dei rischi mentre l'asse 3 si concentra sul miglioramento della connessione dei territori, aumentando l’offerta di trasporti sostenibili e multimodali, e la sostenibilità delle attività portuali, riducendo l’inquinamento acustico e le emissioni di CO2.

Come funziona
Il Programma sostiene principalmente la realizzazione di attività di cooperazione tra i partner ubicati nelle aree eleggibili e nei settori di intervento sopra indicati.

Per accedere alle risorse disponibili i potenziali beneficiari devono rispondere agli appositi avvisi pubblicati periodicamente dall’Autorità di Gestione del Programma (Regione Toscana), strutturandosi con un partenariato misto proveniente dai due Stati Membri coinvolti.

La percentuale di cofinanziamento FESR è pari all’85%; la quota di spesa non coperta dal fondo FESR deve essere garantita dal Capofila e da ciascun Partner di progetto a titolo di cofinanziamento nazionale (per i partner pubblici italiani viene assicurata dal Fondo di Rotazione di cui alla Delibera CIPE N. 10 del 28 Gennaio 2015 mentre per i partner francesi, pubblici e privati, e per i partner privati italiani viene coperta con fondi del partner stesso o garantiti da altro/i ente/i pubblico/i).

Le lingue ufficiali del Programma sono italiano e francese.

Contatti
In ogni territorio di livello NUTS 2 del Programma è presente un Referente che svolge, in collegamento con il Segretariato Congiunto, attività di diffusione, raccolta di informazioni e supporto sia nei confronti dei potenziali beneficiari che dei partner di progetti finanziati.

Per la Regione Autonoma della Sardegna, questo compito è svolto dal Centro Regionale di Programmazione che, attraverso il Gruppo di Cooperazione Territoriale, pubblica regolarmente notizie in merito al Programma, organizza giornate informative e assiste i beneficiari nella gestione ed implementazione dei progetti oltre che supportare l'Autorità di Gestione e il Segretariato Congiunto nello svolgimento delle loro funzioni.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Dott. Francesco Ventroni: fventroni@regione.sardegna.it
Dott. Michele De Francesco: mdefrancesco@regione.sardegna.it
Dott.ssa Maria Vittoria Frau: mvfrau@regione.sardegna.it
Dott.ssa Rossella Marocchi: rmarocchi@regione.sardegna.it
Email:crp.marittimo@regione.sardegna.it

Visita il sito ufficiale del PC Italia-Francia Marittimo 2014-2020
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna