Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

H2020 Supera

SUPERA è un progetto finanziato dal programma comunitario Horizon 2020 a cui partecipa la Regione Autonoma della Sardegna, nel quale 6 enti di ricerca europei - 4 Università e 2 enti che finanziano la ricerca - sviluppano dei piani che contribuiscono al superamento delle disparità legate al genere nel mondo accademico.

Oltre alla Regione Autonoma della Sardegna – Centro Reginale di Programmazione, i partner del progetto sono: la Universidad Complutense De Madrid - capofila del progetto (Spagna), la società Yellow Window (Belgio), la Fondation Nationale Des Sciences Politiques - Sciences Po (Francia), l’Università degli Studi di Cagliari (Italia), la Central European University - Kozep‐Europai Egyetem (Ungheria), la Universidade de Coimbra - Centro De Estudos Sociais (Portogallo) , il Ministerio de Economía, Industria Y Competitividad (Spagna).

Il progetto nasce dalla consapevolezza che il modo nel quale la conoscenza scientifica viene progettata e sviluppata risente delle disuguaglianze di genere che interessano la nostra società nel suo complesso. I metodi di ricerca che non tengono nella necessaria considerazione le variabili legate al genere creano risultati scientifici che ne risentono: risultati più poveri portano a opportunità perse non solo per il genere femminile, ma per tutti.

Il focus di SUPERA è la parità di genere nella ricerca scientifica e nelle carriere accademiche perché il settore della ricerca e della formazione superiore ha peculiarità che richiedono azioni specifiche per riuscire a superare il cosiddetto “gender gap”. L’obiettivo principale è sviluppare 6 piani per la parità di genere (Gender Equality Plan) durante un lavoro di 4 anni, da giugno 2018 a maggio 2022. Il Piano di Azione di Genere aiuta ogni istituzione a individuare le diseguaglianze di genere, gli stereotipi e i bias nella ricerca e supporta l’inclusione di una prospettiva di genere nei contenuti di didattica e ricerca. Lo scopo di un piano per la parità di genere varia a seconda del tipo di organizzazione, del contesto, delle principali aree disciplinari coperte e del tipo di diseguaglianze di genere riscontrate in fase di analisi.

La Regione Sardegna sta costruendo un Piano di Azione di Genere (GEP) nell'ambito della ricerca focalizzato sulla legge Regionale 7/2007. Per realizzare un piano condiviso con i diversi portatori d’interesse che sostengono attivamente la parità di genere e operano nel mondo della ricerca sono stati convocati due incontri il 24 maggio 2019 e il 19 settembre 2019, dai quali sono emersi contributi utili per la redazione del GEP. Il Piano è attualmente in fase di elaborazione per la condivisione con il pubblico e i portatori d’interesse.

Ogni partner di SUPERA lavora su 4 aree di azione nel proprio GEP, in linea con le priorità stabilite dalla Commissione Europea:

- Reclutamento, selezione e progressioni di carriera. Interessa le procedure di reclutamento a tutti i livelli e ambisce a sviluppare specifiche misure per promuovere pari opportunità. Una grande attenzione viene dedicata alla creazione di un ambiente di lavoro rispettoso e inclusivo, che riconosca l’importanza della conciliazione tra vita lavorativa e extra lavorativa.

- Leadership e processi decisionali. Il miglioramento dei processi di governance e le procedure può sensibilmente contribuire alla trasparenza e all'efficienza. SUPERA agisce su procedure e prassi, non lavorando solo sui “numeri”, ma aumentando la trasparenza nei processi decisionali e nell'allocazione dei budget. Le attività riguardano anche i meccanismi che possono scoraggiare le donne dall'assumere ruoli e cariche decisionali ai vertici.

- Dimensione di genere nei contenuti di ricerca e didattica. La ricerca che tiene conto della dimensione legata al genere è in grado di raggiungere risultati migliori e più rilevanti per tutte e tutti. Ad esempio, l’impatto dei cambiamenti climatici sugli stili di vita è diverso per uomini e donne; la progettazione di interfacce web cambia se a testarle sono utenti di diverso genere. Quasi tutti gli ambiti disciplinari possono prendere in considerazione variabili legate al genere: bisogna però sapere come fare.

- Gender bias e stereotipi. I bias di genere e gli stereotipi sono alla base degli squilibri di genere nella ricerca e nella carriera accademica e possono manifestarsi anche in episodi di sessismo e molestie. SUPERA svilupperà specifiche misure per creare ambienti di lavoro più accoglienti e rispettosi.

Consulta il sito del progetto SUPERA
Consulta la brochure di SUPERA
Consulta il Piano di Comunicazione del progetto

Consulta SUPERA su Twitter
Consulta SUPERA su Slideshare
Consulta il gruppo Gender Equality and research in Academia su Mendeley

© 2019 Regione Autonoma della Sardegna