Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

2007-2013

 
info
Programmazione
PO FESR
E' il documento con il quale la Regione programma le risorse del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per il periodo 2007 – 2013. Il POR individua la strategia di sviluppo per accrescere la competitività e l’attrattività del sistema produttivo, che fa leva sulla diffusione dell’innovazione, la valorizzazione delle risorse naturali e culturali e la riduzione della dipendenza energetica dalle fonti tradizionali.
PO FSE
Il Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo (Por Fse) è il documento con il quale la Regione programma, per il periodo 2007-2013, le risorse del Fondo Sociale Europeo, dedicate al rafforzamento della coesione economica e sociale migliorando le possibilità di occupazione e di impiego, favorendo un alto livello di occupazione e nuovi e migliori posti di lavoro.
PSR
Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007/2013 della Regione Sardegna definisce le strategie, gli obiettivi e gli interventi per il settore agricolo, agro-industriale e forestale e per lo sviluppo rurale dell’Isola per il periodo di programmazione 2007/2013.
Le risorse destinate al finanziamento degli interventi sono pari a euro 1.292.253.805, di cui 574.899.000 provenienti dal Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Regionale (Regolamento CE 1698/2005 del 20 settembre 2005).
PO FEP
Il Programma operativo del Fondo europeo per la pesca (Po Fep), approvato dalla Commissione europea il 19 dicembre 2007, è il documento nazionale che da attuazione alle misure finanziate col Fondo Europeo per la Pesca, lo strumento finanziario comunitario per la promozione dello sviluppo sostenibile di questo settore.
PRA FSC
Il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), ha sostituito con delibera Cipe 1/2011, il vecchio Fondo per le Aree Sottoutilizzate (FAS)
Cooperazione territoriale
Il periodo di programmazione 2007 – 2013 ha istituito il nuovo obiettivo “Cooperazione Territoriale Europea”, finalizzato alla promozione di uno sviluppo equilibrato e sostenibile e alla riduzione dello scarto esistente tra i livelli di sviluppo delle macroregioni dell’Unione Europea.
Cooperazione decentrata
Per cooperazione decentrata si intende l’azione di cooperazione allo sviluppo svolta dalle Autonomie locali (Regioni, Province autonome ed Enti locali) in rapporto di partenariato con omologhe istituzioni dei Paesi in via di sviluppo, con la partecipazione attiva dei diversi soggetti delle società civili sia del Nord che del Sud del mondo.
Progettazione integrata
La Progettazione Integrata rappresenta una specifica modalità di attuazione degli interventi cofinanziati dal Q.C.S. per le regioni Obiettivo 1, e di conseguenza dal P.O.R. Sardegna, resa possibile correlando una serie di azioni strettamente coerenti e collegate tra loro, che fanno capo ad Assi e Misure diverse.
Competitività territoriale
Lo sviluppo locale oggi in Sardegna è perseguito in un’ottica di programmazione unitaria territoriale, di concentrazione delle risorse e interconnessione degli strumenti di programmazione disponibili a livello comunitario, nazionale e regionale per consentire una più efficace e valutabile operatività in ambito locale, con priorità nelle aree di crisi e nei territori svantaggiati.
Piano di Azione Coesione
Il "Piano di azione coesione per il miglioramento dei servizi pubblici collettivi al sud" è il frutto di un percorso condiviso. Per accelerare la spesa dei fondi strutturali disponibili per il periodo 2007-2013 e rilanciare – nel segno della qualità e dell’efficienza – i Programmi in ritardo di attuazione.
© 2016 Regione Autonoma della Sardegna