Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Il POR FESR Sardegna 2014-20 a "La notte dei ricercatori 2019"

Il POR FESR Sardegna scende in piazza con "La notte Europea dei Ricercatori", nelle città di Cagliari, Sassari e Nuoro dal 26 al 28 settembre 2019.
Ricercatori, imprenditori e testimonial di eccellenza raccontano e si confrontano su diversi progetti di successo finanziati dal POR FESR 2014-20.

La Regione Autonoma della Sardegna persegue da tempo una attenta politica finalizzata al supporto della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica, attraverso diversi strumenti di programmazione posti a servizio degli attori regionali, pubblici e privati, che operano nel settore.

A Cagliari in collaborazione con l’Università di Cagliari, il CRS4 e lo Europe Direct Regione Sardegna, i progetti del POR FESR sono illustrati nei gazebo allestiti nella Piazza Garibaldi. Nello stand “UNICA e l'Europa: i progetti del POR FESR” sono previste prove di valutazione con assaggio dei prodotti in sperimentazione e chiacchierate coi ricercatori sul progetto “SIMPLE - StrumentI e Modelli Per La mobilità sostenibile”. Altri stand offrono una finestra sulla vita e il lavoro del ricercatore (“Incontra la scienza”), su soluzioni innovative per la mobilità urbana a basso impatto ambientale (“Cagliari 2020”) e sulle opportunità offerte dall'Unione Europea (European Corner).

A Nuoro il POR FESR è presente dal 26 al 28 settembre, con i caratterizzanti questa edizione: il 50° anniversario dello sbarco sulla luna, il 500° anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci e la lotta ai cambiamenti climatici.
Collabora nell’organizzazione lo Europe Direct del Comune di Nuoro.

A Sassari il 26 e il 27 settembre si parla dei progetti durante la due giorni sul tema "BEES, Be a citizEn Scientist", pensato per incoraggiare la partecipazione dei cittadini all'evoluzione della ricerca scientifica.
Saranno presentati i laboratori interattivi di analisi sensoriale e compostaggio realizzati dalle imprese dell'incubatore CUBACT, finanziato con il progetto "Increase" e due imprese ex-incubate, durante il talk divulgativo nella sessione di PhaRECo e l'aperitivo scientifico sui cambiamenti climatici. La manifestazione è organizzata dall’Università di Sassari.

Uno spazio speciale è dedicato all’iniziativa di monitoraggio civico ASOC Sardegna, rivolta alle scuole superiori.

Le attività sono realizzate nell’ambito del progetto SHARPER finanziato dalla Commissione Europea e dalla Regione Sardegna. Il progetto è coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro in collaborazione con un consorzio di partner nazionali che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), l’Università di Palermo, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, il museo Immaginario Scientifico di Trieste e il centro di ricerca Observa Science in Society, e coinvolge un ampio partenariato che include oltre 200 partner culturali, tra i quali enti pubblici, istituti di ricerca, università, imprese e associazioni culturali. In 12 città capoluogo di provincia in 8 diverse regioni è previsto un programma di appuntamenti trasformando strade, piazze, musei e teatri in laboratori nei quali fare esperienza sulla ricerca, la scienza e l’attività del ricercatore.

Consulta il programma della notte dei ricercatori a Cagliari

Consulta il programma della notte dei ricercatori a Nuoro

Consulta il programma della notte dei ricercatori a Sassari

Ultimo aggiornamento: 26.09.2019
© 2019 Regione Autonoma della Sardegna