Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Comitato di Sorveglianza del POR FSE 2014-2020

Giovedì 29 giugno, presso la sala conferenze del CPLF in via Caravaggio, a Cagliari dalle ore 9.00 alle ore 16.30 si svolgeranno i lavori del Comitato di Sorveglianza del POR Sardegna FSE 2014-2020.

Il Fondo Sociale Europeo è il principale strumento utilizzato dall’Unione Europea per sostenere l’occupazione e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti, con particolare attenzione ai cittadini con maggiore difficoltà. Il FSE investe nel capitale umano, finanziando progetti e iniziative locali, regionali e nazionali.
La Sardegna si è evidenziata come regione virtuosa nella programmazione del Fondo Sociale Europeo. Tra le prime in Italia ad avere ricevuto l’approvazione in via definitiva del Programma Operativo FSE 2014-2020 da parte della Commissione europea, utilizzerà le risorse del nuovo POR FSE verso un numero di obiettivi ridotto rispetto alla precedente Programmazione all’interno delle priorità, concentrando gli sforzi e rendendo immediata la verifica dei risultati.

Alle sessioni di lavoro parteciperanno i rappresentanti della Regione Autonoma della Sardegna, dei Ministeri, della Commissione Europea e del Partenariato economico e sociale. Tra gli altri: il Capo unità della DG Occupazione della Commissione Europea, Denis Genton; l’Assessore regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale della Regione Sardegna, Virginia Mura; l’Autorità di Gestione del POR FSE 2014/2020 e Direttore Generale dell’Assessorato del Lavoro della Regione Sardegna, Luca Galassi; il Responsabile del Servizio di Supporto all’Autorità di Gestione del POR FSE, Roberto Doneddu, oltre ai rappresentanti del Ministero del Lavoro e dell’Agenzia per la Coesione Territoriale.

Nel corso del Comitato di Sorveglianza verrà presentato lo stato di attuazione del Programma del Fondo Sociale Europeo in Sardegna che, alla fase attuale, presenta significativi avanzamenti, con l’attivazione di tutti gli Assi prioritari: misure per la politica attiva del lavoro e per le pari opportunità di genere, iniziative di contrasto alla dispersione scolastica e a favore dell’inclusione sociale, azioni di rafforzamento della capacità amministrativa.
Il Comitato di Sorveglianza sarà anche l’occasione per presentare nuove iniziative di politica attiva del lavoro, definite sulla base dei risultati delle sperimentazioni dei programmi Flexicurity e CRIS, oltre che delle misure della Garanzia Giovani.
© 2021 Regione Autonoma della Sardegna