Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

La città di Paesi della Gallura

Il Progetto La Città di Paesi della Gallura - infografica

Il Progetto "Città di paesi della Gallura" punta a concepire il territorio come una "città di paesi" che ha nell'abitare, nel vivere dentro le comunità di un dato territorio, la propria origine e la propria essenza ultima. I paesi svolgono il ruolo che è stato in passato degli stazzi, luogo fisico ma anche ambiente sociale e familiare in cui si sviluppava la vita di comunità e l’attività economica, nonché presidio del territorio a protezione dall'incuria e dall'abbandono, rappresentando dei nodi all'interno di una rete di centri diffusi sul territorio.

Nella "Città di paesi" alcune direttrici fisiche mettono in connessione i diversi centri: le "vie dell’acqua" (le aste fluviali del Coghinas e del Liscia) che collegano i comuni dell’interno tra loro e i comuni della costa con l’interno, ma anche la Gallura con l’Anglona (le Terme di Casteldoria); le antiche vie ferrate del "Trenino Verde" che mettono in connessione i comuni dell’interno con la zona costiera, le alture del Limbara, Punta Salici, sino alla Valle della Luna.

Il progetto si articola in 7 azioni tematiche:

Dalle pendici del Limbara al mare - percorsi naturalistico-culturali
viene creato un sistema di percorsi per valorizzare e rendere fruibili le bellezze naturalistiche e i percorsi culturali attraverso le vie del trenino verde, il circuito degli attrattori culturali della Gallura, le chiese e i castelli, le antiche vie medievali e della fede.

La città dell’acqua
concepisce le "vie dell'acqua" quale elemento di connessione della "Città di paesi della Gallura". I due corsi Liscia e Coghinas vengono messi in relazione con le terme di Casteldoria e di Rinaggju e con l'area costiera che da Valledoria arriva sino ad Arzachena. L’azione intende mettere in relazione la costa con l’interno con interventi di mobilità sostenibile e la realizzazione di percorsi di valorizzazione ambientale.

Competitività del sistema agro-alimentare
punta alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari della Gallura, in particolare la filiera vitivinicola e il bovino da carne, in un’ottica di modernizzazione e diversificazione del settore attraverso la cooperazione, l’integrazione di filiera e l’innovazione.

Competitività del sistema produttivo
si interviene trasversalmente nel rafforzare la strategia generale del progetto, attraverso la previsione di incentivi alle imprese nel settore turistico, dei servizi alla persona e del rafforzamento della qualità della vita attraverso un bando territoriale sul modello T1 (imprese esistenti), T1-T2 (nuove imprese).

Miglioramento dei servizi per la popolazione

l’azione interviene con politiche di riqualificazione dei servizi alla persona e azioni di inclusione socio- lavorativa e di supporto alle famiglie, per contrastare lo spopolamento, la denatalità e l’invecchiamento. E'prevista la riorganizzazione su base sovra-comunale di servizi qualificati per la prima infanzia, anziani e disabili e per lo svolgimento di attività sportive e ricreative.

Miglioramento dell'accessibilità, dei servizi essenziali e integrazione con l'Area di Crisi di La Maddalena
vengono migliorati i servizi primari di accessibilità, l’istruzione ed i servizi e le infrastrutture a supporto delle attività produttive, anche al fine di promuovere l’insediamento di nuove imprese. Particolare attenzione è dedicata all’Area di Crisi di La Maddalena.

Governance Territoriale
si prevede un Soggetto Attuatore Unico che accompagna il territorio nel processo di definizione del nuovo assetto organizzativo, favorendo il rafforzamento della capacità amministrativa e la qualità istituzionale. L’azione prevede anche un’azione di marketing territoriale volta a definire e promuovere la destinazione turistica in chiave unitaria.

Il quadro complessivo delle risorse finanziarie per il Progetto di Sviluppo Territoriale "La città di Paesi della Gallura" è di 56 milioni di euro e valorizza gli investimenti già messi in campo nell'ambito delle politiche su scuola e capitale umano, infrastrutture, trasporti e mobilità, altri servizi. Di questi, 32 milioni sono nuovi investimenti programmati con l’Accordo di programma.

Con deliberazione n.5/4 del 24 gennaio 2017 è stato approvato l'Accordo di Programma e il Progetto di Sviluppo territoriale, sottoscritto in data 26 gennaio 2017 e approvato con Decreto del Presidente n.16 del 31 gennaio 2017, pubblicato sul B.U.R.A.S n.9 del 16 febbraio 2017.

L'Accordo di Programma La Città di Paesi della Gallura
Deliberazione 5/4 del 2017 - Accordo di Programma La Città di Paesi della Gallura

Galleria fotografica
La Città di Paesi della Gallura, i partecipantiLa Città di Paesi della Gallura, la firma dell'AccordoLa Città di Paesi della Gallura, la firma dell'AccordoLa Città di Paesi della Gallura, la firma dell'AccordoLa Città di Paesi della GalluraLa Città di Paesi della Gallura, il tavolo istituzionaleLa Città di Paesi della Gallura, foto di gruppo


© 2021 Regione Autonoma della Sardegna