Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Comitato di Sorveglianza

Il Comitato di Sorveglianza (CdS) si riunisce almeno una volta all'anno per valutare l'attuazione del programma e i progressi compiuti. Tiene conto dei dati finanziari e degli indicatori comuni e specifici del programma, compresi gli indicatori di risultato e i progressi verso target quantificati.

Il CdS esamina tutti gli aspetti che incidono sui risultati del programma.
Il CdS è consultato dall'AdG e, qualora lo ritenga opportuno, esprime un parere sulle eventuali modifiche del programma.
Il CdS può formulare osservazioni all'AdG in merito all'attuazione e alla valutazione del programma, comprese azioni relative alla riduzione degli oneri amministrativi a carico dei beneficiari.

Il Comitato di Sorveglianza è presieduto dal Direttore Generale della pesca marittima e dell’acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ed è così composto:
Componenti con funzione deliberante:
- un rappresentante del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura;
- un rappresentante del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato IGRUE;
- un rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Pari opportunità;
- un rappresentante dell’Agenzia per la Coesione Territoriale;
- un rappresentante del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare;
- un rappresentante dello Stato Maggiore della Marina – Ufficio Pianificazione Generale Finanziaria;
- un rappresentante dell’ente coinvolto nell’ambito della Raccolta dati;
- un rappresentante del Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto;
- un rappresentante per ogni regione e provincia autonoma
Componenti con funzione consultiva:
- un rappresentante della Commissione Europea – D.G. Pesca e Affari marittimi;
- un rappresentante dell’Autorità di Audit;
- un rappresentante dell’Autorità di Certificazione;
- un rappresentante dell’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare - ISMEA;
- un rappresentante dell’Associazione generale delle cooperative della pesca – AGCI Agrital;
- un rappresentante dell’Associazione Mediterranea Acquacoltori – A-M-A;
- un rappresentante dell’Associazione autonoma piccoli imprenditori della pesca – ANAPI Pesca;
- un rappresentante dell’Associazione italiana piscicoltori – API;
- un rappresentante dell’Arci Pesca Fisa – Federazione Italiana Sport ed Ambiente;
- un rappresentante della Confederazione Nazionale Coldiretti – Impresa pesca;
- un rappresentante della Federazione nazionale cooperative della pesca –Federcoopesca/Confcooperative;
- un Rappresentante della Federazione Nazionale delle imprese di pesca – Federpesca;
- un Rappresentante della Federazione delle Organizzazioni di Produttori della Pesca e dell’Acquacoltura Italiane - Feder OP.IT;
- un Rappresentante della Italiana Produttori Ittici – IPI;
- un Rappresentante della Legacoop Agroalimentare Dipartimento Pesca;
- un Rappresentante della Unione Europea delle Cooperative Ue COOP;
- un Rappresentante dell’Unione nazionale cooperative italiane – UNCI AGROALIMENTARE Dipartimento Pesca;
- un Rappresentante dell’Unione Italiana Cooperative – UNICOOP Pesca;
- un Rappresentante della Federazione Italiana dei Sindacati Autonomi del settore pesca – CONFSAL PESCA;
- un Rappresentante della Federazione Agricola Alimentare Ambientale Industriale Italiana - FAI CISL;
- un Rappresentante della Federazione Lavoratori AgroIndustria – FLAI CGIL;
- un Rappresentante dell’Unione Italiana dei Lavoratori Agroalimentari settore Pesca– UILA Pesca;
- un Rappresentante dell’Unione Generale del Lavoro – UGLAgroalimentare;
- un Rappresentante dell’Osservatorio Nazionale della Pesca;
- un Rappresentante del MEDAC – Consiglio Consultivo del Mediterraneo;
- un Rappresentante di GREENPEACE;
- un Rappresentante di MAREVIVO;
- un Rappresentante del WWF.

© 2021 Regione Autonoma della Sardegna