Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Asse 2 - Protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi

L'asse 2 è orientato a migliorare la capacità delle istituzioni pubbliche a promuovere, in forma congiunta, la prevenzione e la gestione di alcuni rischi specifici della zona di cooperazione strettamente collegati al cambiamento climatico (rischio idrologico, erosione costiera, incendi) e a migliorare la sicurezza in mare contro i rischi della navigazione.
Questo asse si propone anche di favorire la gestione congiunta, sostenibile e responsabile del patrimonio culturale e naturale dell’area, aumentando in particolare la protezione delle acque marine dai rischi provocati dalle attività umane nei porti.

Il FESR attribuito all'asse 2 è complessivamente di circa 82,9 milioni di euro, che corrisponde al 48,8% del FESR assegnato al programma.

Tipologie di intervento
L’importante allocazione finanziaria riflette le azioni previste per l'asse, che comprendono sia iniziative di governance che la redazione di piani e strategie congiunti nonché investimenti in piccole infrastrutture e sistemi di controllo/monitoraggio.

Di seguito un elenco esemplificativo di possibili azioni finanziabili in questo ambito:

A) Azioni di governance per il rafforzamento delle competenze degli attori pubblici per l’adattamento ai rischi e per la protezione civile
B) Investimenti per sviluppo/rafforzamento di sistemi congiunti d'allerta precoce e di monitoraggio dei rischi (compresi strategie e piani d’azione comuni per l’adattamento)
C) Investimenti per piccole infrastrutture per la prevenzione dei rischi attraverso approcci rispettosi dell'ambiente
D) Investimenti per strumenti ICT (GIS) comuni per il monitoraggio dei rischi
E) Investimenti per servizi per il controllo della sicurezza della navigazione
F) Azioni di governance congiunte per aumentare la sicurezza della navigazione
G) Azioni di miglioramento delle capacità dei lavoratori marittimi di garantire la sicurezza della navigazione
H) Azioni congiunte di governance per la gestione integrata del patrimonio naturale e culturale
I) Sviluppo di reti transfrontaliere di siti naturali e culturali
J) Investimenti per piccole infrastrutture per assicurare la sostenibilità e l’accessibilità del patrimonio naturale e culturale transfrontaliero
K) Azioni congiunte di governance per la riduzione dell’impatto delle attività umane legate allo sfruttamento del mare (rifiuti e reflui) sulla qualità delle acque marine nei porti
L) Investimenti di tipologia comune per il miglioramento della qualità dell'acqua marina nelle aree portuali rispetto alla gestione dei rifiuti e dei reflui


Beneficiari
I beneficiari potenziali sono: enti pubblici, enti pubblici equivalenti, centri di ricerca pubblici e privati, università, autorità portuali, associazioni per la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturale e/o culturale, gestori pubblici e privati di porti turistici, enti gestori di aree marine protette, capitanerie di porto.
© 2020 Regione Autonoma della Sardegna