Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Comitato di Sorveglianza

Il Comitato di Sorveglianza del Por, istituito con deliberazione G.R. 6/10 del 30/01/2008 in conformità dell'art. 63 del Reg. (CE) 1083/2006, è presieduto dal Presidente della Regione e si compone di rappresentanti della Regione e dello Stato centrale e dei rappresentanti del partenariato istituzionale, economico e sociale. Su propria iniziativa o a richiesta del Comitato di Sorveglianza, una Rappresentanza della Direzione Generale Occupazione e Affari Generali della Commissione europea partecipa ai lavori a titolo consultivo. La composizione del Comitato è stata integrata con deliberazioni G.R. n. 34/7 del 19/06/2008 e 45/11 del 28/08/2008.
Il Comitato di Sorveglianza ha la funzione di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del programma operativo.
A tal fine:
1. esamina e approva, entro 6 mesi dall'approvazione del Por, i criteri di selezione delle operazioni finanziate ed approva ogni revisione di tali criteri, secondo le necessità di programmazione;
2. viene informato sui risultati della verifica di conformità ai criteri di selezione effettuata dall'Autorità di Gestione sulle operazioni avviate prima dell'approvazione di detti criteri;
3. valuta periodicamente i progressi compiuti nel conseguimento degli obiettivi specifici del Por, sulla base dei documenti presentati dall'Autorità di Gestione;
4. esamina i risultati dell'esecuzione, in particolare il conseguimento degli obiettivi fissati per ogni asse prioritario, nonché le valutazioni di cui all'articolo 48.3 del Regolamento (CE) del Consiglio n. 1083/2006;
5. esamina ed approva i Rapporti annuali e finali di esecuzione prima della loro trasmissione alla Commissione europea;
6. è informato in merito al Rapporto annuale di controllo e alle eventuali osservazioni espresse a riguardo dalla Commissione europea in seguito all'esame del Rapporto;
7. può proporre all'Autorità di Gestione qualsiasi revisione o esame del programma operativo di natura tale da permettere il conseguimento degli obiettivi dei Fondi o di migliorarne la gestione, compresa quella finanziaria;
8. esamina ed approva qualsiasi proposta di modifica inerente al contenuto della decisione della Commissione relativa alla partecipazione dei Fondi;
9. è informato del piano e delle attività di informazione, di comunicazione e di pubblicità secondo le modalità attuative definite ai sensi del Regolamento (CE) della Commissione n. 1828/2006.
Nella sua prima riunione, in data 14/02/2008, il Comitato di sorveglianza ha approvato un regolamento interno che disciplina le modalità di assolvimento dei compiti affidatigli.

Allegati:
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza POR FSE 2014 - 2020 del 9 giugno 2015 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza POR FSE 2007 - 2013 del 9 giugno 2015 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 17 giugno 2014 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 07 giugno 2013 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 19 giugno 2012 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 10 giugno 2011 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 25 giugno 2010 [file.zip]
Documenti della Riunione del Comitato di Sorveglianza del 22 giugno 2009 [file.zip]

-Regolamento interno del Comitato di Sorveglianza POR FSE 2014 - 2020 [file.pdf]
-Regolamento interno del Comitato di Sorveglianza POR FSE 2007 - 2013 [file.zip]

- Delibera n. 6/10 del 30/01/2008 istituzione Comitato di Sorveglianza [file.pdf]
- Delibera n. 34/7 del 19/06/2008 [file.pdf]
- Delibera n. 45/11 del 28/08/2008 [file.pdf]
© 2020 Regione Autonoma della Sardegna