Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

Europa
La Direttiva 2001/42/CE sulla valutazione ambientale strategica (VAS), per promuovere lo sviluppo sostenibile, impone che tutti i piani e i programmi siano sottoposti, fin dalla loro preparazione, a una valutazione, secondo regole definite, degli effetti che potrebbero avere sull’ambiente.

La VAS è uno strumento di supporto alle decisioni che accompagna il processo di programmazione, per garantire che gli effetti ambientali dell’attuazione di un programma vengano analizzati preventivamente, durante la fase di elaborazione e prima della sua adozione.

La denominazione strategica si riferisce non solo alla valutazione degli effetti puntuali e circoscritti, ma anche a quelli che riguardano una scala territoriale più ampia.
Il quadro di riferimento delle valutazioni ambientali è definito dalle strategie di sviluppo sostenibile. Dette strategie sono definite, su diversi livelli territoriali, attraverso la partecipazione dei cittadini e delle loro associazioni. La partecipazione attiva è, quindi, in grado di rappresentare le diverse istanze e ad assicurare:
- la dissociazione fra la crescita economica e il suo impatto sull'ambiente
- il rispetto delle condizioni di stabilità ecologica
- la salvaguardia della biodiversità
- il soddisfacimento dei requisiti sociali connessi allo sviluppo delle potenzialità individuali quali presupposti necessari per la crescita della competitività e dell'occupazione.

La VAS è pertanto un processo che riguarda anche i programmi cofinanziati dall’Unione europea (UE), per migliorare la qualità decisionale complessiva nell’ambito delle attività di programmazione e della scelta delle azioni da finanziare.

Proprio perché la componente decisiva della procedura VAS è la partecipazione pubblica, il processo di VAS prevede, durante le sue diverse fasi, momenti di informazione e consultazione rivolti sia ai soggetti competenti in materia ambientale sia, in maniera più ampia, al pubblico interessato dal programma. A livello regionale i soggetti che partecipano al processo di VAS per i programmi cofinanziati dall’UE per il periodo 2021-2027 sono:

- il Centro Regionale di Programmazione (CRP), in coordinamento con le Autorità di Gestione dei programmi, con funzione di Autorità Procedente

- le Autorità di Gestione (AdG) dei programmi regionali, in qualità di Autorità Procedenti

- l’Autorità Competente per la VAS, presso il Servizio sostenibilità ambientale valutazione strategica e sistemi informativi (SVASI) dell’Assessorato regionale della Difesa dell’ambiente

- i soggetti competenti in materia ambientale (SCMA): sono rappresentanti delle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici con competenze specifiche in materia ambientali (ad esempio, l’ARPAS, gli enti gestori delle aree protette, le province e gli uffici regionali di tutela del paesaggio, ecc.)

- il pubblico: persone fisiche e giuridiche, associazioni, organizzazioni e loro gruppi, organizzazioni non governative che promuovono la protezione dell’ambiente e organizzazioni sindacali, ma anche il partenariato economico e sociale e gli enti territorialmente interessati

Seminari l'Europa sei tuLa Normativa di riferimento
La valutazione degli effetti dei Piani e Programmi sull'ambiente, denominata Valutazione Ambientale Strategica, è stata introdotta con la Direttiva 2001/42/CE, che stabilisce la procedura di valutazione degli effetti sull'ambiente generati dall’attuazione di Piani e Programmi.
Seminari l'Europa sei tuFase preliminare
Fin dalla fase preliminare di orientamento e impostazione dei programmi, l’Autorità Procedente, in collaborazione con l’Autorità Competente per la VAS, effettua un’analisi preliminare della sostenibilità ambientale degli orientamenti dei programmi stessi.
Seminari l'Europa sei tuFase di scoping
Sulla base di quanto concordato nella fase preliminare, l’AdG, in collaborazione con il Servizio SVASI, elabora un Rapporto Ambientale preliminare. Il documento è trasmesso ai soggetti competenti in materia ambientale ed è finalizzato a definire la portata ed il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel Rapporto ambientale.
Seminari l'Europa sei tuFase di consultazione e valutazione del rapporto ambientale
Contestualmente alla redazione del Programma FESR 2021-2027, l’AdG, in collaborazione con il Servizio SVASI, anche sulla base di quanto emerso in fase di scoping, redige il Rapporto ambientale, che costituisce parte integrante del programma e ne accompagna l’intero processo di elaborazione ed approvazione.
© 2022 Regione Autonoma della Sardegna