Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Equal

Il programma EQUAL rappresenta un’opportunità per sperimentare, attraverso la collaborazione trasnazionale, nuove strategie d’intervento in grado di innovare le politiche per l’occupazione rendendole più inclusive ed integrate con le politiche sociali e dello sviluppo locale.
L'Iniziativa Comunitaria EQUAL, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo per il periodo 2000-2006, si colloca nell’ambito della Strategia Europea per l'Occupazione (SEO) come ulteriore intervento finalizzato alla promozione di nuovi strumenti per combattere tutte le forme di discriminazione e disuguaglianza presenti nel mercato del lavoro.
Il programma EQUAL rappresenta un’opportunità per sperimentare, attraverso la collaborazione trasnazionale, nuove strategie d’intervento in grado di innovare le politiche per l’occupazione rendendole più inclusive ed integrate con le politiche sociali e dello sviluppo locale.
La titolarità del programma è del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in quanto Autorità di Gestione e Autorità di Pagamento, mentre la gestione è realizzata in stretto raccordo e sinergia tra Ministero e Regioni/Province Autonome attraverso il trasferimento a queste ultime di alcune funzioni che attengono all’Autorità di Gestione.

Le Partership di Sviluppo
I soggetti attuatori di Equal sono partnership strategiche, definiti Partership di Sviluppo (PS), composti da una pluralità di organismi con competenze ed esperienze diversificate che vengono appositamente costituite per progettare ed attuare azioni integrate nell'ambito degli Assi e delle Misure contemplate dall'Iniziativa:

Asse Occupabilità - Misura 1.1: Creare le condizioni per l’inserimento lavorativo dei soggetti più deboli sul mercato del lavoro;

Asse Imprenditorialità - Misura 2.2: Rafforzare l’economia sociale nelle direzioni della sostenibilità e della qualità delle imprese e dei servizi;

Asse Adattabilità - Misura 3.1: Utilizzare la leva dell’apprendimento per combattere le discriminazioni e le disuguaglianze di trattamento nel mercato del lavoro;

Asse Pari opportunità – Misura 4.2: Contrastare i meccanismi di segregazione verticale ed orizzontale e promuovere nuove politiche dei tempi.

Le Partership di Sviluppo si distinguono in:
- PS Geografiche, gestite direttamente dalle Regioni/Province Autonome, sono costituite su base sub regionale e sono funzionali alla risoluzione della problematica rilevata attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori chiave del territorio di riferimento;
- PS Settoriali, gestite direttamente dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, operano in un determinato settore economico, senza riferimenti geografici predefiniti.

Le fasi del programma Equal
Il programma è strutturato in due fasi e gli interventi sono realizzati dalle Partership di Sviluppo all’interno di tre Azioni:
- Azione 1: fase iniziale destinata alla creazione della partnership di sviluppo e della cooperazione trasnazionale;
- Azione 2: fase di attuazione dei programmi di lavoro delle PS, di una durata compresa tra 18 e 36 mesi;
- Azione 3: networking tematico, diffusione di buone prassi e impatto sulla politica nazionale.
Le Azioni 1 e 2 sono sequenziali, mentre l’Azione 3 è vincolata ad un’ulteriore selezione e sarà avviata al momento in cui potranno essere diffusi i primi risultati.

I caratteri distintivi di Equal
Le parole chiave di Equal sono: partecipazione attiva, cooperazione transnazionale, innovazione e mainstreaming. Queste parole rappresentano un elemento fondante del programma e rispondono a delle precise modalità di realizzazione degli interventi.
Le caratteristiche principali del programma Equal [file.pdf]

Documenti correlati:
Disciplinare per lo svolgimento dell'Azione 2 [file.pdf]
Disposizioni regionali relative al P.I.C. - Equal II fase [file.pdf]
Risposte quesiti - Aggiornate al 25/11/2005 [file.pdf]
Comunicazione della Commissione Europea agli Stati Membri 2000 [file.pdf]
Documento Unico di Programmazione I Fase [file.pdf]
Allegati DOCUP I Fase [file.pdf]
Comunicazione della Commissione Europea agli Stati Membri 2003 [file.pdf]
Documento Unico di Programmazione II Fase [file.pdf]
Allegati DOCUP II Fase [file.pdf]

Visita il sito di Equal

Fasi Equal per la Regione Sardegna
Il programma è stato attuato con due avvisi di gara nazionale che rappresentano la I e la II fase. Prima fase [file.pdf]
Seconda fase [file.pdf]

Disposizioni regionali relative ai PIC Equal - II Fase (ottobre 2006) [file.pdf]

Convegno regionale Equal: risultati e buone prassi in Sardegna nella prospettiva della programmazione 2007/20013 - Cagliari 8-9 maggio 2008
Programma [file.pdf]
Scheda di adesione [file.rtf]
Report sessione di lavoro [file.pdf]
Relazione Antonino Demurtas [file.pdf]
Relazione Davide Bonagurio (8 maggio 2008) [file.pdf]
Relazione Davide Bonagurio (9 maggio 2008) [file.pdf]
Relazione Gaetano Fasano [file.pdf]
Intervento M. Rosaria Montagano [file.pdf]
Relazione Lucia Scarpitti [file.pdf]
I numeri di Equal [file.pdf]
Intervento dell'Assessore Congera [file.pdf]

I contatti
Dirigente Responsabile del PIC EQUAL
Dott. Antonino Demurtas - Direttore del Servizio Affari Generali

Gestione del Programma EQUAL
- Referente
Sig.ra Gesuina Manunza – Responsabile del Settore AA.GG. e Personale, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065518
- Assistenza Tecnica
Dott.ssa Antonietta Bua, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065679
Dott.ssa Valeria Loddo, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065782
Contatta l'Assistenza Tecnica

Rendicontazione del Programma EQUAL
- Referente
Dott. Carlo Cadeddu – Responsabile del Settore Bilancio e Attività Ispettiva, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065639
- Assistenza Tecnica
Dott. Mario Manno, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065699
- Funzionari addetti alla rendicontazione
Sig.ra Anna Murgia, Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 070 6065615
Rag. Silvio Sanna , Via XXVIII Febbraio 3/5, tel 0706065597
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna