Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Entrate

La finanza della Regione Sardegna si basa, soprattutto, sulla compartecipazione al gettito dei tributi erariali.
Le entrate regionali provengono da fonti diverse e sono, per legge, suddivise in sei titoli:

Titolo I - Entrate tributarie
Titolo II - Contributi e trasferimenti di parte corrente dello Stato, della UE e di altri soggetti;
Titolo III - Entrate extratributarie
Titolo IV - Alienazioni, riscossione di crediti e trasferimenti in conto capitale
Titolo V - Mutui e prestiti
Titolo VI - Partite di giro.

Il Servizio Entrate cura le attività di previsione, monitoraggio, acquisizione e accertamento delle entrate di cui al Titolo I che a loro volta sono suddivise in tributi propri e tributi compartecipati (o devoluti dallo Stato).
Le entrate tributarie regionali costituiscono circa il 70% delle entrate totali e sono disciplinate dall’art. 8 dello Statuto che di recente è stato oggetto di interessanti e significative modificazioni.
Infatti, mediante le disposizioni di cui al comma 834 dell’articolo 1 della L. 27-12-2006, n. 296 (finanziaria statale 2007), è stato profondamente revisionato il sistema finanziario regionale.

Grazie alla nuova formulazione statutaria, che entra a regime dall’esercizio 2010, alla Sardegna è riconosciuto il diritto a compartecipare :

1) a tutto il gettito tributario maturato in ambito regionale, ma affluito, in attuazione di disposizioni legislative o per esigenze amministrative, ad uffici finanziari situati fuori dal territorio regionale;
2) ai 7/10 dei gettiti di tutti i tributi erariali riscossi in Sardegna non contemplati dalla previgenti disposizioni statutarie.
3) ai 9/10 del gettito dell’IVA generato nel territorio regionale, da determinarsi sulla base dei consumi delle famiglie rilevati in Sardegna dall’ISTAT anziché in quota variabile come previsto nella precedente formulazione dell’art. 8 dello Statuto.

La Legge 42/09 sul federalismo fiscale, recependo anche le sentenze della Corte Costituzionale che richiamano gli elementi che devono caratterizzare i tributi propri, suddivide le entrate tributarie in:
– tributi propri (istituiti con legge regionale)
– tributi propri derivati (istituiti con legge dello Stato)
– compartecipazioni
– addizionali
La finanza della Regione Sardegna si basa, soprattutto, sulla compartecipazione al gettito dei tributi erariali.

Per maggiori informazioni, visita il portale SardegnaEntrate
© 2016 Regione Autonoma della Sardegna