Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Bilancio

La Regione, annualmente, adotta con propria legge (cd. Legge di bilancio) il bilancio pluriennale e il bilancio annuale. Sono entrambi documenti di previsione elaborati nel rispetto degli obiettivi, indirizzi e priorità indicati nel Dapef.
Il bilancio annuale di previsione è articolato, per l'entrata e per la spesa, in unità previsionali di base (UPB), stabilite in modo da costituire un insieme organico di risorse finanziarie affidate alla gestione di uno o più centri di responsabilità. Tali centri adottano gli atti di gestione, fatte salve le spese obbligatorie e vincolate, nel rispetto delle procedure previste dall'articolo 9 della legge regionale n. 31 del 1998 e successive modifiche ed integrazioni.
Per ogni unità previsionale di base sono indicati:
- l'ammontare delle entrate che si prevede di accertare e delle spese che si prevede di impegnare nell'anno cui il bilancio si riferisce, che formano oggetto di approvazione consiliare;
- l'ammontare, a titolo conoscitivo, dei residui attivi o passivi risultanti alla data di presentazione del bilancio al Consiglio regionale.
Il bilancio annuale di previsione è costituito dagli stati di previsione dell'entrata e della spesa, nonché dal quadro generale riassuntivo delle entrate e delle spese.
Entro i quindici giorni successivi all'entrata in vigore della legge di bilancio, le unità previsionali di base ivi previste sono ripartite in capitoli (allegato tecnico) con decreto dell'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio.

Il bilancio pluriennale di previsione è elaborato nel rispetto degli obiettivi, degli indirizzi e delle priorità indicati nel DAPEF e copre un periodo non inferiore ai tre anni, indica le risorse finanziarie che la Regione prevede di acquisire e di impiegare in attuazione della vigente legislazione regionale e statale, della normativa comunitaria e sulla base della legge finanziaria regionale e non comporta autorizzazione a riscuotere le entrate ed eseguire le spese ivi contemplate.
Gli stanziamenti previsti nel bilancio pluriennale, che per il primo anno coincidono con quelli del bilancio annuale di competenza, hanno carattere autorizzatorio limitatamente alle seguenti fattispecie:
- spese correnti nei limiti delle disposizioni contenute nell'articolo 20 della legge 5 agosto 1978, n. 468, e successive modifiche ed integrazioni;
- spese in conto capitale relative alla progettazione e realizzazione di opere pubbliche;
- spese in annualità previste da limiti d'impegno;
- autorizzazioni di spesa a carattere pluriennale determinate con legge.
Il bilancio pluriennale è approvato con la stessa legge di approvazione del bilancio annuale.

Documenti:

- Presentazione del Bilancio 2015 - un patto sociale per il rilancio della Sardegna

- Legge di Bilancio 2015 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2014 [file .zip]
- Legge di Bilancio 2013 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2012 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2011 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2010 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2009 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2008 [file .pdf]
- Legge di Bilancio 2007 [file .pdf]

- Allegato tecnico 2015-2017 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2014-2016 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2013-2015 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2012-2014 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2011-2013 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2010-2013 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2009-2012 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2008-2011 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2007-2010 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2006-2008 [file .pdf]
- Allegato tecnico 2005-2007 [file .pdf]
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna