Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Partenariato

La programmazione 2007-2013 fa propria la strategia di coinvolgimento delle parti nelle fasi di preparazione, attuazione, sorveglianza e valutazione del POR Fesr, portando avanti e dando maggiore enfasi alla politica di concertazione e di confronto già sperimentata nella programmazione 2000-2006.

Il Partenariato è rappresentato dai seguenti soggetti:
- parti istituzionali (autorità regionali, locali, cittadine ed altre autorità pubbliche);
- parti economiche e sociali (organizzazioni datoriali maggiormente rappresentative, organizzazioni di rappresentanza dei lavoratori e del terzo settore);
- ogni altro organismo appropriato in rappresentanza della società civile, i partners ambientali, le organizzazioni non governative e gli organismi di promozione della parità tra uomini e donne;
- ulteriori soggetti portatori degli interessi e delle volontà dei territori.

La programmazione 2007-2013 prevede un elevato coinvolgimento del Partenariato che, infatti, partecipa alle fasi di preparazione, attuazione, sorveglianza e valutazione del Programma. Ciò consentirà di migliorare la qualità e l’efficacia delle scelte territoriali e settoriali, di verificare il raggiungimento degli obiettivi programmati, di partecipare al processo di valutazione indipendente e di rafforzare la cultura dello sviluppo partecipato.

La Regione e le Parti Economiche e Sociali (PES) si sono impegnate a dar vita ad un metodo di confronto e consultazione sulla programmazione regionale 2007/13 per la definizione della strategia territoriale di politica regionale unitaria attraverso un Protocollo d’intesa approvato con Delibera della Giunta regionale.

Nel Protocollo d’Intesa, sottoscritto in data 13 giugno 2011, sono esplicitati il ruolo delle due Parti, insieme ai compiti e ai livelli di coinvolgimento propri del Partenariato.

Consulta il Protocollo d'intesa [file.zip]

© 2017 Regione Autonoma della Sardegna