Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Controllo

L'attività di gestione e controllo è finalizzata all’efficace e corretta attuazione del Programma Operativo FESR 2007 -2013.
Il Regolamento CE 1083/06 prevede la predisposizione da parte degli Stati membri, di un Sistema di gestione e controllo in conformità agli artt. 58 e 62 dello stesso regolamento, che funzioni in modo efficace per prevenire, individuare e, se del caso, correggere le irregolarità.
La Regione Sardegna ha predisposto il proprio “Sistema di gestione e controllo per il POR FESR 2007-2103” che, oltre alla presa d’atto da parte della Giunta Regionale (Delibera n. 20/11 del 28.04.2009), ha avuto il parere di conformità da parte della Commissione Europea ad aprile 2009, così come previsto dallo stesso Regolamento 1083/06.
La Regione, sulla base di quanto stabilito dal Regolamento comunitario citato provvede alla gestione e controllo delle risorse finanziarie assegnate, attraverso le Autorità di Gestione dei singoli programmi per i controlli di I Livello e attraverso l’Autorità di Audit per i controlli di II Livello.

Controllo di I livello
Il controllo di I livello consiste nelle verifiche amministrativo-contabili da espletare sul 100% delle operazioni/progetti prima di ogni domanda di pagamento, e nei controlli in loco (presso i beneficiari) da effettuarsi sulla base di un campione rappresentativo di operazioni.
Autorità di Certificazione
L'Autorità di Certificazione, nell'Amministrazione regionale, è il Dirigente del "Servizio Autorità di Certificazione", presso l'Assessorato della Programmazione.
Autorità di Audit
Nell’amministrazione regionale l’Autorità di Audit è il dirigente dell'"Ufficio della Autorità di Audit dei Programmi Operativi FESR ed FSE", costituito presso la Presidenza della Regione. Si tratta di un soggetto, funzionalmente indipendente dall’Autorità di Gestione e dall’Autorità di Certificazione.
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna