Vai al contenuto della pagina
PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLA SARDEGNA

Variazione per reiscrizione dei residui passivi perenti

Al fine di dare attuazione al principio contabile generale della veridicità, attendibilità, correttezza e comprensibilità, enunciato nell'allegato 1 del D. Lgs 118/2011, con l'entrata in vigore del D.Lgs 118/2011 non è consentita la cancellazione dei residui passivi dalle scritture contabili per perenzione. Al fine di fare fronte all'adempimento delle obbligazioni giuridiche (assunte precedentemente all'applicazione del D.Lgs 118/2011) connesse ad impegni per i quali è stata dichiarata la perenzione amministrativa una quota del risultato di amministrazione è accantonata per garantire la copertura della reiscrizione dei residui perenti (art. 60 c. 3 del D. Lgs 118/2011). Si possono richiamare dalla perenzione solo gli impegni, o la parte degli impegni, diventati esigibili (Art. 26 comma 2 L.R. n. 11/2006) e previa individuazione del capitolo su cui reiscrivere l'impegno e la verifica della adeguatezza del PCF indicato nello stesso con l'impegno da richiamare.
Il provvedimento per l'utilizzo del fondo a copertura dell'impegno perente da richiamare è assunto con Delibera di Giunta.

Variazioni effettuate:

- Settembre 2017 [file .zip]
- Agosto 2017 [file .zip]
© 2017 Regione Autonoma della Sardegna